What people say about us


Nadia Radovich (Corso al Nidodelfalcone 2012)

"Sono stata al Nido del Falcone, ho assistito ad uno stage  condotto da Alessandra Deerinck, sono stati tre giorni intensi ... 

Mille domande, mille riflessioni, mille sensazioni che aspettano di essere "afferrate" e messe in ordine nella mia mente ... credo che non ci riuscirò mai ! :-D

E questo già di per sè è bellissimo, perché già so che mi spingerà a farmi sempre altre domande, ancora e ancora e ancora ... non si finisce mai di imparare, non si finisce mai di cogliere nuove sfumature ... :-)


Mille domande ... credo che la principale sia "Come ?" 

Come faccio a fare questo ? E quello? Come ottengo la risposta che mi interessa ? Come la chiedo al cavallo questa cosa ? ... COME ?????


Ecco, ora credo di essermi data almeno una risposta :-) ... Alessandra non mi ha detto " Fai così ... fai colà ... mettiti così ... mettiti colà". Alessandra ha mostrato COSA si può ottenere, COME ci si può relazionare con il cavallo, QUALI sono le "conseguenze" delle nostre azioni (no, non sono le parole di cui avevo bisogno ... ma su quelle giuste devo ancora rifletterci su ... ora ho bisogno di fissare le mie sensazioni e basta, non di spiegare cosa è il CRM ...)

Mi ha detto "Entra nel paddock e prova a chiedere al cavallo questa cosa" ... ha corretto gli "errori" più grossolani ma è rimasta fuori, non mi è rimasta accanto a guidarmi, a dirmi "cammina così, fai questo, fai quello ..." (ancora, non sono le parole giuste ... ma va bene così ... per ora)

Perché ? Perché quella cosa era una cosa tra me e il cavallo, Alessandra mi ha dato una "chiave" ma la serratura la devo aprire io ... il modo di reagire del cavallo alla mia richiesta dipende da me, da come io mi muovo, da qual'è il mio atteggiamento, da cosa io sto comunicando al cavallo ... e da "se" e "come" il cavallo mi ascolta ...

Yeah, ogni mio passo, la posizione della mia testa, delle mie mani, lo sguardo, l'energia che ci metto ... il cavallo mi legge e mi dà una risposta ! (MI PIACE !!!!)

Dà una risposta A ME ... e quando sarò con i miei Ragazzi, ci sarò io con loro, Alessandra io lo so che sarà sempre pronta ad aiutarmi "via telematica" ... ma non ci sarà fisicamente ... non sarà con me nel paddock a correggere quello che combino ... ma io ho osservato il più attentamente possibile e se ora chiudo gli occhi rivedo come si muove, come cammina lei e come risponde il cavallo, cosa fa una, cosa fa l'altro, cosa fanno INSIEME ! E credo sia questo che Alessandra Deerinck voleva capissi (io ... e gli altri partecipanti al corso ... giusto ?)


E mi dò un'altra risposta: il legame tra me e il cavallo, il legame necessario per "camminare con lui" ... è una cosa che devo costruire io ... e come ha detto Alessandra ci possono volere ore, giorni, mesi, anni ... istanti ... il tempo necessario !


Aaaahhhh, sì, lo so ... questo che ho scritto non spiega niente, sono sensazioni confuse maldestramente scribacchiate ... ma io lo so cosa ha rappresentato per me questo corso ... e sono così felice di aver avuto l'occasione di fare questa esperienza ... :-)


Perché ho messo questa foto ? Perché questo cavallo sta dicendo qualcosa, in questo attimo sta dicendo "No, non mi va, me ne vado" ... è libero di farlo, è libero di allontanarsi, fermarsi, stare lontano, riavvicinarsi ... e io sono libera di essere "io" …"

E poi ... questo cavallo è così bello ... 

I was at Nidodelfalcone, taking part in a course held by Alessandra Deerinck, during three intense days…

A thousend questions. a thousend thoughts, a thousend feelings that are waiting to be "grabbed" and organized in my mind… i think I will never be able to do it!

And this is already a beutiful thing, because I already know that it will always push me to new inquiries, again and again…we never stop learning, we never finish to get new shades…

…a thousend questions…I believe that the main one is "How?"

How do I do this? …and that? How do I get the answer I am interested in getting? how do I ask the horse this? …HOW?

now, I think I got at least one answer… Alessandra did not tell me "Do this…do that… stand here… stand there." Alessandra showed us WHAT we can gat, HOW we can relate to a horse, WHAT are the consequences of our actions (…no,  I wasn't searching for words… but I feeel I still need to think about the right ones… I now just need to feel my feelings and that is it, I do not need to explain what is the Carolyn Resnick Method…)

She said "Get it the arena and try asking the horse this" …she corrected the "biggest" mistakes but she stayed out of the field, not right by me and moving my steps, telling me step by step how to do it, walk like this, do this, do that (I still do not have the right words…but it is ok…for right now!)

Why? …Because it was something between me and the horse,. Alessandra gave me the key, I need to open the lock… the horse's way to respond to my request depends upon myself, by how I move around, by my attitude, by what I am conveying to the horse… and by "if" and "how" the horse is listening to me...

Yeah, my every step, the way I hold my head, my hands, my sight, the energy I show…the horse will read me and give it an answer  (I LOVE IT!!!)

This gives ME an answer… and when I will be with my Boys, I will be the one there, I know alessandra will be there for me online…not physically …she will not be in the arena to correct what I do…but I observed attentively and if I close my eyes I can see how she was moving and how the horse responded, what one was doing and what the other was doing, and what they were doing TOGETHER! And I believe this is what she was aiming for us to achieve (me and all of the others at the course… am I right?)

And now I am giving myself another answer: the bond between me and the horse, the bond that is necessary to "Companion walking" …is something I have to build…like Alessandra said, it can take hours, days, months, years,…mere seconds…the time that is necessary!


Aaaahhhh, yes, I know it… All I have written does not explain anything, it is confused feelings poorely written…but I know what this course represented for me… and I am sooo happy to have been part of this experience…

Why did I attach this picture? Because this horse was saying something at that time, he is saying " Right now I feel I do not like this and I am moving a little bit away"…and he was free to do so, he was allowed to go away, to stop, to stay far, to reconnect…and I am free to be "myself"….

And…this horse is so beautiful...


Matinée d’introduction à HH SENSING par Astrid Clavé

Commentaire de Marine, 23 ans, étudiante en biologie, cavalière très occasionnelle :

Astrid a commencé par un cours théorique clair et concis, à la portée de tous. N’étant pas cavalière (ou occasionnellement), ni une grande connaisseuse des chevaux, j’ai été réellement intéressée par cette approche différente de celles apprises en centre équestre (j’ai un mauvais souvenir des centres équestres). Et ce résumé oral m’a fortement convaincue. 

Place à la pratique, nous avons observé Vincent (avec les deux premiers chevaux) accompagné des commentaires pertinents d’Astrid, qui restait à l’écoute de nos questions.

Pour finir nous avons essayé avec 2 chevaux aux caractères très différents. Je n’ai pas été très à l’aise avec le mien (Santos, qui a un passé très traumatique et reste méfiant vis-à-vis des êtres humains) mais Astrid a su me rassurer et m’aider à retrouver la bonne attitude face au cheval.

Cette méthode m’apparait très intéressante et Astrid m’a donné envie d’en savoir plus sur les comportements à adopter dans les différentes situations que l’on peut partager avec un cheval.


Commentaire de Pierre, 24 ans, étudiant en biologie, cavalier très occasionnel :

N’étant pas un grand habitué des chevaux, je ne savais pas vraiment à quoi m’attendre avant de suivre le « cours » théorique d’introduction à Human to Horse proposé par Astrid. 

Mais une fois lancé, je l’ai vraiment trouvé très intéressant et surtout très compréhensible. J’avais hâte de passer à la pratique (observation dans un premier temps puis première expérience seul avec un cheval).


En observant Vincent et Ouragan travailler avec le ballon de yoga sous les remarques et descriptions d’Astrid, j’ai vite retrouvé tout ce qu’elle nous avait expliqué durant le briefing, toutes les étapes nous avaient été présentées de façon très claire et précise.


Par la suite nous avons pu nous essayer donc à la pratique avec différents chevaux. Ce fut vraiment très interactif et instructif pour moi et en plus d’apprendre beaucoup sur le cheval, son comportement, son caractère, sa nature, je pense que cette méthode nous apprend beaucoup sur nous-mêmes.


Je dirais donc qu’Astrid est vraiment une personne passionnée et qui arrive à transmettre ses connaissances aux autres de façon très pédagogique. Elle nous donne vraiment envie de nous intéresser au travail en liberté avec les chevaux et reste toujours à notre disposition pour toutes questions éventuelles.


Alessandra Paciotti (Nidodelfalcone)

Beh questa è bella, mi piace la luce...il sole che và tramontando

Non ci si crede...no, io stessa non riuscirei a credere e credo solo perchè l'ho vissuto

I giorni con Alessandra al Nido sono avvolti da "magia"

Non che si abbia la bacchetta magica o ci si diverta in pozioni da Mago Merlino

La magia dell'incontro, degli incontri, della pratica , della teoria ma anche delle emozioni...la spontaneità dei gesti, l'imprevedibilità delle azioni e delle relazioni, delle domande e delle risposte...

Un'anziana madre ed il Suo Puledro, qualcuno pensava che la madre fosse difficile, invece troppo sensibile
La bellezza, la forza, l'attenzione di un giovane stallone...i giochi, gli sguardi di chi si conosce appena ma che s' intende come se si conoscesse da anni, tempo lento ... quasi fermo e ti rendiconto che è passato solo quando chiudi la valigia e sai che il treno non aspetta.
Quelle relazioni che ti porti dietro e dentro 1anno, quelle che nonostante i km restano .. che ti svegli una mattina e ti vien voglia di chiamare solo per dire...ehi come stai? Volevo solo sentire la Tua Voce!!!
E poi ti ritrovi a "casa" nel recinto con la palla gigante, incastrata tra una frusta e un palo del recinto, un cestino e il pensiero di voler condividere con loro...le persone appena conosciute ...quei profumi e quella buffa scena ... un consiglio, un aiuto...una presenza.
la magia che avvolge il nido in quei giorni è tutta qui, nel sottile filo del non perdersi, nel seguirsi a km e km nel far si che dalla California Alessandra ci segua, ci ascolti, ci consoli e ci corregga come se fosse in quel recinto con noi..a km 0

È una qualità che Lei ha...rendere semplice ogni relazione ... uomo cavallo cavallo cavallo uomo uomo...









 







© Alessandra Deerinck 2012